POSIZIONI APERTE

  • Ginecologo retribuito per missione in Kurdistan Iracheno (Duhok)
    Requisiti:
    – conoscenza lingua inglese
    – disponibile per 2 o più missioni di un mese ciascuna

  • Infermiera\e di emergenza in Kurdistan Iracheno (Duhok)

La figura si inserisce nel contesto dei servizi di emergenza urgenza, rivolti sia alla comunità ospitante sia alla popolazione sfollata e rifugiata che ora dipende dall’assistenza sanitaria garantita dalle istituzioni. Il personale che opera nelle postazioni sanitarie all’interno dei campi ha bisogno di un aggiornamento professionale che permetta di affrontare in modo univoco le urgenze emergenze mediche, introducendo quindi Standard Operating Procedures e protocolli clinici condivisi. L’infermiere/a in lunga missione dovrebbe sopperire principalmente alle necessità formative e di assistenza tecnica.

Esperienza lavorativa: almeno 3 anni di esperienza lavorativa con mansioni simili a quelle di cui sotto

Mansioni:

  • Assistenza tecnica ai responsabili dei servizi curdi di Urgenza e Emergenza Medica – UEM per l’introduzione di Standard Operational Procedures – OPSs gestionali.
  • Assistenza tecnica e formazione degli operatori nei servizi di UEM su protocolli clinici coerenti con le best practices internazionali.
  • Assistenza tecnica ai tutor di tirocinio degli studenti in Scienze infermieristiche delle universita’ di Duhok.
  • Redigere i rapporti sulle attività del progetto per la sede di Milano.

  • Infermiera\e pediatrica\o in Kurdistan Iracheno (Duhok)

Il Governatorato di Duhok ha un tasso di mortalità neonatale tra i più alti in Iraq. Il tasso di mortalità materna è calcolato in 90/100.000. Il progetto in cui si inserisce la figura ha lo scopo di rafforzare i servizi per la Salute Materno-Infantile nei centri sanitari selezionati e in due ospedali di terzo livello del territorio.

Esperienza lavorativa: almeno 3 anni di esperienza lavorativa con mansioni simili a quelle di cui sotto

Mansioni:

  1. Affiancare i colleghi curdi nel quotidiano lavoro presso l’Ospedale Pediatrico e Maternità;
  2. Supportare il coordinamento/standardizzazione della formazione del personale infermieristico delle 3 terapie intensive (neonatale e pediatrica);
  3. Assistenza tecnica ai tutor di tirocinio degli studenti in Scienze infermieristiche delle università di Duhok;
  4. Trasmettere competenze nella gestione delle terapie prescritte dal medico, introducendo protocolli sia clinici che gestionali;
  5. Trasmettere competenze nella gestione del paziente critico, introducendo protocolli sia clinici che gestionali.

  • Pediatra intensivista \ neonatologo in Kurdistan Iracheno (Duhok)

Il Governatorato di Duhok ha un tasso di mortalità neonatale tra i più alti in Iraq. Il tasso di mortalità materna è calcolato in 90/100.000. Il progetto in cui si inserisce la figura ha lo scopo di rafforzare i servizi per la Salute Materno-Infantile nei centri sanitari selezionati e in due ospedali di terzo livello del territorio.

Esperienza lavorativa: almeno 3 anni di esperienza lavorativa con mansioni simili a quelle di cui sotto

Mansioni:

  1. Affiancare i colleghi curdi nel quotidiano lavoro presso l’Ospedale Pediatrico e Maternità;
  2. Supportare il coordinamento/standardizzazione della formazione del personale infermieristico delle 3 terapie intensive (neonatale e pediatrica);
  3. Assistenza tecnica ai tutor di tirocinio degli studenti in Scienze infermieristiche delle università di Duhok;
  4. Trasmettere competenze nella gestione delle terapie, introducendo protocolli sia clinici che gestionali;
  5. Trasmettere competenze nella gestione del paziente critico, introducendo protocolli sia clinici che gestionali.

Per maggiori informazioni:

Amedeo Costanza Porfito
Communication Officer
AISPO
Tel  02-26434481
Fax 02-26434484
porfito.amedeo@hsr.it